Totti festeggia il suo prossimo compleanno non è in pensione

Totti festeggia il suo prossimo compleanno non è in pensione e non come tecnico del ponte di comando, e come tutti dello stesso, eterno capitano «lupi». FootballHD.ru – la carriera di un grande calciatore.

27 settembre 1976 nella città Eterna si accese una stella, e la luce è apparso il futuro Imperatore di Roma. Il tempo dirà, che nella vita e la carriera del grande Francesco Totti sarà solo una città e una sola squadra.

Totti ha colpito il «Roma» nel 1989, quando aveva solo 12 anni. Tutta la sua famiglia per generazioni è stata «» – un fan accanito di giochi «lupi». Pertanto, nonostante il fatto che al giovane talento, proteggeva poi i colori per bambini della squadra «», hanno manifestato un interesse specifico i rappresentanti Eurobet (Gioca a Eurobet) di «Milano» e «Lazio», la sua famiglia, tirato con la risposta. E hanno atteso, aspettato per ore, quando lo sguardo su questo ragazzo cadde e scout «Roma». Da allora sono passati 28 anni. E in tutti questi anni fa cesco stato fedele «i lupi». I migliori anni della sua carriera «Roma» lanciavamo le più allettanti offerte di acquisto Totti. Ma il calciatore non era interessato a un desiderio di lasciare il «Roma» ed è stato tradito da lei e dal Eurobet (Gioca a Eurobet). Sì perché è stato? Finora Gladiatore in formazione, e ancora si aiuta la propria squadra in campo e nello spogliatoio. Inoltre, quando la stagione volge al termine, e con sollievo di Luciano Spalletti, Totti ancora appendere le scarpe al chiodo, rimarrà nella struttura del club in una delle posizioni alte. A 40 anni fa cesco deve pianificare il futuro. Ma, non si può dubitare che non ci sono altre opzioni oltre a un ulteriore servizio «i lupi» l’Imperatore di Roma, non consideravo nemmeno.

Se nel nostro mondo di devozione e di fedeltà, non a parole, ma in realtà? Un sacco di atleti top di diranno «no» denaro, in un paio di volte maggiore del loro reddito corrente? Molti se abbandonare Unibet (Gioca a Unibet) la possibilità ogni anno di lottare per la vittoria in champions league, e in fondo in tutte le competizioni a cui partecipa la squadra? Ognuno sa le risposte a queste domande. Ma Francesco Totti di quelli che è qualcosa di incredibile eccezione, solo conferma questi tristi regole. Se è possibile ragionare su come sarebbe stata la carriera fa cesco, passa lui a suo tempo al Real madrid o il Chelsea? No, non è possibile. Perché anche nei pensieri di questa persona non poteva immaginare se stessi al di fuori di Roma.

Ma e dedizione «Roma» non ha fatto Totti poveri per i trofei calciatore. Certo, avrebbe potuto ottenere molto di più e vincere i tornei, che lui è così e non soccombere. Ma nella sua straordinaria simbiosi con i «lupi» fa cesco ha vinto lo scudetto, la Coppa e la Supercoppa Italia – tutti i tornei di calcio. Beh, ma il più importante successo arrivò nel 2006, quando è diventato campione del mondo in t-shirt «gli azzurri hanno una possibilità ». Quindi, per la squadra di calcio destino Imperatore di Roma non è mai lamentato.

Scorrendo già 25 ° stagione di prima squadra «Roma», il Gladiatore in modo naturale ha battuto quasi tutti i club record, non swinging tranne che per qualche «asciutta serie» a cancello. Giocando sulla posizione «», Totti mai con la stagione 1996/97 non ha segnato meno di cinque gol in partite di Serie A. Sì, l’età gradualmente prende il suo, ma c’è una cosa in cui non hai controllo, anche anni, e il tempo stesso. Con tutto il rispetto per Luciano Spalletti, vale la pena di riconoscere che l’attuale tecnico «lupi», a volte di più guarda il passaporto, di quello che fanno i calciatori in campo. Non il contrario, come il lavoro, nel campionato russo, pregiudicato di questo allenatore.